PERCHÉ LE MAMME DOVREBBERO SCEGLIERTI

Le mamme ogni giorno possono conoscere e confrontarsi con tante diverse professioniste che svolgono il loro lavoro di cura e di supporto alla maternità e alla genitorialità. Sono tante le opportunità che si presentano alle mamme nel corso della loro gravidanza, post-parto e i primi tempi con i loro figli: possono essere degli incontri informativi in centri vicini a loro, dei momenti di condivisione e di cerchio con altre mamme o dei post o video trovati online.

Ti sei mai chiesta perché, tra tutte le professioniste competenti nella tua stessa materia, le mamme dovrebbero scegliere proprio te?
Non è una domanda che implica una presunzione da parte tua, ma una semplice presa di coscienza. É davvero importante che tu abbia la risposta a questo quesito, perché si riflette anche in tutta la tua presentazione e comunicazione.

In questo articolo ti guido nella ricerca delle tue risposte personali a questo “perché” e a come puoi comunicarle.

Il primo aspetto che, sono abbastanza sicura, ti sarà venuto in mente riguarda la tua formazione e preparazione per il ruolo che svolgi. 

⭐ Essere competente e aggiornata sul tuo ambito è di certo un prerequisito per essere scelta.


É sufficiente per orientare la preferenza di una mamma nei tuoi confronti rispetto ad un’altra professionista? Purtroppo no.
Possiamo immaginare che le mamme facciano una ricerca preventiva, prima di contattare te o altri, in cui si accerteranno anche delle tue competenze ma non baseranno la loro decisione finale su questo punto.

Quindi è sicuramente importante formarsi e restare aggiornata ma non basterà elencare i tuoi corsi per incoraggiare una mamma a sceglierti.

Un secondo aspetto, spesso sottovalutato dalle professioniste materno-infantili, è legato alla vicinanza e alla connessione con le mamme, che va ricercata a livello personale oltre che professionale.

Non è sufficiente che le mamme capiscano di avere di fronte una professionista capace ed empatica, per potersi affidare a te dovranno anche conoscerti meglio. Entra qui in campo una serie di emozioni personali che giocano un ruolo essenziale nelle loro decisioni e che spesso non sono tanto considerate.

Per poterti conoscere un po’ dovranno scoprire qualcosa di più sulla tua persona, oltre che sulla professionista che sei.


Esporsi un po’ anche come persona (su argomenti che decidi tu, con limiti ben chiari) e non solo come professionista è un passaggio non facile, ma necessario perché le mamme, come tutti, ricercano innanzitutto una persona a cui affidarsi. 

L’ultimo aspetto da tenere a mente nel processo di scelta delle mamme riguarda la capacità di rispondere a un loro bisogno specifico.

Una volta che hanno potuto apprezzare la tua competenza e si sarà creata anche una connessione umana e personale, le mamme devono sentirsi sicure che tu sei la professionista che fa al caso loro.

⭐ É arrivato il momento in cui chiederti: i tuoi servizi rispondono a un bisogno reale delle mamme e dei papà? C’è qualcosa che va adattato per andare di più incontro alle loro esigenze?
Dopo aver aperto il dialogo con loro e averli ascoltati, potrai sapere se stai proponendo esattamente quello di cui una mamma ha bisogno.

Ti ho accompagnata attraverso 3 passi importanti, 3 domande a cui dare la tua risposta, 3 azioni da compiere con la tua comunicazione. Seguili per far sì che le mamme ti scelgano.